L’ASMI, l’associazione che riunisce i produttori di supporti multimediali denuncia un calo della vendita di DVD e CD vergini di quasi il 50% in un anno. 32 milioni di pezzi contro 60 milioni. Ora e’ vero che il prezzo dei supporti e’ discretamente aumentato per sciagurate imposizioni fiscali pensate per tutelare il copyright ma i numeri presentati mi paiono francamente eccessivi. Pero’ vedo che tutti li pubblicano senza batter ciglio.

2 commenti a “IL MAGO dei NUMERI”

  1. .mau. dice:

    l'anno scorso tutti avevano comprato pacchi di CD vergini prima che ficcassero quella tassa.

  2. livefast dice:

    si sono venduti molti più hard disk e una *valanga* di ipod?