Paul Boutin scrive su Slate (quotidiano web di proprieta’ di Microsoft) che Mozilla Firefox e’ meglio di Internet Explorer. Bella forza, direte voi. Bella forza, dico anch’io: ma provateci voi a scriverlo.

14 commenti a “LA GUERRA dei BROWSER”

  1. Pier Luigi Tolardo dice:

    Anche Berlusconi ha detto che nel mondo meglio di lui c'è solo Bill Gates, per cui se lo dice Bill.

  2. Fabio Metitieri dice:

    Bo'… ho recensito piu' volte browser, oppure Wp et alia, e mi e' capitato piu' volte di sottolineare che alcuni aspetti dei concorrenti fossero migliori dei prodotti Microsoft. Non ho mai avuto problemi e non ci trovo proprio nulla di eroico o di strano.

    E non vedo perche' Slate dovrebbe essere stupidamente vincolato alla sua proprieta' e comportarsi diversamente dagli altri. Se lo facesse, verrebbe letto solo piu' come foglio aziendale.

    Ma tu leggi qualcosa, Mante, a parte Punto informatico (il tuo Vangelo) e Repubblica (il tuo demonio)? Compera qualcosa, ogni tanto, ed esci dal tuo buco…

    Ciao, Fabio.

  3. Anonimo dice:

    che firefox sia una ottima (anche se non totale) alternativa a I.E. e' una realta' gia' da parecchio tempo!

    che le recensioni su questo browser siano a tutt'oggi praticamente inesistenti su quasi tutte le riviste di informatica "windowsiane" e' altrettanto vero….

    ben vengano quindi articoli come quelli su Slate!!!

  4. Fabio Metitieri dice:

    Caro non firmato,

    as far as I know, non esistono riviste windowsiane.

    A quanto pare, non e' windowsiana manco Slate, a dispetto delle teorie elaborate dal PUM (Pensiero Unico Mantelliniano). E fattene una ragione. E fatti anche una ragione del fatto che Explorer continua a essere un'ottima soluzione. Oggettivamente. Io ho Netscape, Opera, e altro che non uso mai, compreso qualcosa di open, ma di fatto navigo sempre con IE. E come me molti milioni di altre persone. Siamo tutti scemi?

    Prova a ricordare… ai tempi di Netscape, chi se lo filava, il primo Internet Explorer? Faceva schifo. Non lo si scriveva molto soltanto perche' non valeva neppure la pena di scriverne. Explorer ci ha messo anni per diventare un prodotto decente e guadagnare il 99% del mercato e l'attenzione dei media.

    Lo stesso e' e sara' per le soluzioni, open o meno, che adesso faticano per rosicchiare decimi di percentuali a IE.

    Quando una di loro sara' veramente killer, tutti la incenseranno, non dubitarne. Anche Slate. In fondo, i giornalisti sono molto piu' troie e opportunisti che asserviti, almeno in questo settore. Tra l'altro, l'architettura browser, IMO, e' ferma da troppo tempo e ha bisogno (quasi) urgente di innovazione. Tutto il resto sono balle, direbbe Pavese.

    Ciao, Fabio.

  5. marco dice:

    Fabio,

    sai bene che il motivo per cui IE rappresenta il 99% dei browser non sta nell'essere tecnologicamente migliore ma nell'essere preinstallato su tutte le macchine win ed essere quindi perfetto per gli utenti che vogliono comprare il PC, accenderlo e cominciare ad usarlo senza fare niente.

    Molti utenti non mettono su nemmeno un firewall o un antivirus, figurati se pensano all'alternativa di un programma che hanno gia' installato.

    Se ci fosse concorrenza reale sui browser, IE sarebbe poco usato o, forse, sarebbe un po' meglio perche' a Microsoft dovrebbero darsi una mossa e mettersi a lavorarci su, cosa che non fanno da anni.

    Quindi, a mio avviso, il problema non e' la mancanza di una killer application alternativa (tra l'altro, cosa sarebbe per te una killer application in ambito browser ?), ma il fatto che Microsoft e' in una situazione in cui puo' fare una robina appena decente e trovarsi con il 99% della gente che la usa.

    Con questo non voglio attaccare la tiritera Microsoft=demonio, che e' una roba che fa ridere, ma constatare quello che mi sembra un dato di fatto.

  6. paki dice:

    bhè Metitieri…il fatto che milioni di persone usano IE e che questi milioni siano anche scemi non fa una piega. Come si fa a dire che Mozilla è quasi all'altezza di IE quando ormai Mozilla è un pezzo che ha superato IE in fatto di innovazione e usabilità ?

    Lo vedi? Si riconferma la tesi: utente IE = scemo.

  7. Fabio Metitieri dice:

    Marco, che solo l'1% degli utenti sia "evoluto", cioe' disposto a guardare come sono fatti gli altri browser, non e' statisticamente credibile. Molti (come me) hanno anche Opera, Netscape e Mozilla, ma continuano a usare IE.

    Ciao, Fabio.

  8. marco dice:

    D'accordo Fabio,

    ma anche se gli utenti evoluti fossero 5 volte tanto, stima che secondo me sta tra il realista e l'ottimista, e *tutti* andassero su un unico browser alternativo, ipotesi irreale, continuerebbero a non essere piu' del 5%, che mi sembra ancora poco per cominciare un effetto a cascata per cui anche gli utenti 'normali' si aggregano.

    Per fare massa critica ci dovrebbe essere un browser non IE che raggiunge qualcosa vicino al 10%, ovvero, a fare i conti della serva, bisognerebbe avere un 15-18% di utenti evoluti la cui stragrande maggioranza opta per la stessa alternativa, numeri che mi paiono da fantascienza al momento.

    Per curiosita', come mai avendo provato Opera e/o una delle varianti di Mozilla continui a preferire IE ?

  9. Fabio Metitieri dice:

    Marco, non sto parlando di massa critica. Non mi interessa. Sto solo dicendo che, ragionevolmente, ci sono diversi milioni di utenti che conoscono gli altri browser e continuano a usare IE. Che evidentemente non e' cosi' tanto inferiore ai concorrenti.

    Io continuo a usarlo perche' non vedo nulla di rivoluzionario negli altri. E non sono il solo, evidentemente. Anzi, direi che tra le motivazioni di quel miserrimo 1% che usa altri prodotti non c'e' solo una oggettiva valutazione delle caratteristiche, ma anche una forte componente ideologica (M$=il male, quindi non devo usare IE). Ora, malgrado questo vantaggio dei concorrenti, IE non perde terreno.

    Ciao, Fabio.

  10. Seb dice:

    Anche io ero un sostenitore di IE. Netscape non mi piaceva (troppo lento nell'apertura) e Opera ha i banner (versione free)

    Con Firefox mi sono dovuto ricredere, adesso non mi so spiegare come chi usa IE può fare a meno di:

    1) Tabbed browsing

    2) Blocco dei PopUp

    3) I Search Engines attivabili dalla barra

    4) Il Download Manager

    5) Un sistema di bookmarks migliore (gestibile più facilmente)

    Non credo che chi prova (per bene, esplorando tutte le funzionalità ) Firefox ritorni cosi facilmente ad IE

    Comunque sono sicuro che Internet Explorer 7 avra queste funzioni.

    Se poi vogliamo parlare di Thunderbird (il client di posta) che riesce a individuare un buon 90% di spazzatura da solo con il filtro Bayesiano… Mi sono chiesto perchè Microsoft non ha integrato la stessa tecnologia in Outlook Express con il nuovo Sp2 di Xp.

    Questi sono i fatti, per me non esiste bene o male, io cerco di usare il software che mi porta più vantaggi. Quando uscirà  IE 7 se sarà  migliore di Firefox allora sicuramente tornero ad usare Explorer.

  11. Alessandro dice:

    Ma quale 99 per cento? Meti, aggiornati. Secondo Onestat, dati di maggio, ii 93,9 per cento degli utenti mondiali usa Internet Explorer.

    Al secondo posto nella classifica dei produttori e al quarto in quella dei browser c’è Mozilla (2,1 per cento). Seguono Opera (1 per cento), Safari 0,7 per cento. Gli smaliziati che rifiutano IE (che io continuo a usare, però, forse più per pigrizia che per reale discernimento) sono ben più di quell'ipotetito 1 per cento. 6,1 per cento non sarà  una massa critica ma fa già  più scena di quel tuo "1 per cento".

    Un polemico, da par tuo,

    Alessandro Longo

  12. Fabio Metitieri dice:

    Il tabbing non mi piace e il blocco dei pop up lo fa la google toolbar. Quanto alla posta, uso da sempre Eudora, con Spamnix (che e' bayesiano, anche se, sinceramente, non mi e' mai parso che la strategia bayesiana servisse a qualcosa, e negli ultimi tempi non lo addestro piu' ma funziona abbastanza bene lo stesso).

    Ma anche Eudora, in effetti… ormai non mi pare molto diversa dagli Outolook (o meglio: viceversa) e continuo a usarla solo per abitudine o per affetto, e perche' e' un po' meno sensibile ai virus.

    Insomma, M$, dopo essere partita su Internet molto in ritardo e con scelte completamente sbagliate, oggi offre prodotti che non hanno nulla da invidiare a quelli degli altri. Meglio farsene una ragione, e tutto il resto e' solo propaganda ideologica.

    Longo, l'1% non e' mio, e' un'altra delle tante statistiche circolanti. Che a me pare piu' credibile della tua. Anyway, 99 o 94 non fa molto differenza, rispetto a quanto ho detto. E, dato che fai il giornalista ormai gia' da qualche tempo, dovresti almeno sapere che questi numeri non sono mai perfetti e qualche volta neppure disinteressati… detto senza polemica, naturamente. ;-)

    Ciao, Fabio.

  13. Marco dice:

    Sono d'accordo con Seb, e non capisco come una persona esperta come Metitieri, al di là  delle idee diverse che si possano avere su altri argomenti, non consideri le differenze tra IE e Mozilla sufficienti per mollare IE. Se non lo capiscono utenti evoluti, non vedo come le cose possano cambiare.

    Personalmente uso Mozilla (ora Firefox+Thunderbird) da almeno due anni e non vedo motivi per tornare a IE+Outlook, anzi vedo motivi per starne alla larga.

    Fabio, io *sono* interessato alla massa critica, perchè è l'unico modo per fare si che anche gli utenti 'normali' vengano spinti all'uso di software migliori. Perchè non provarci ? Se IE sia molto o poco inferiore a Mozilla è una problema di cosa definiamo molto o poco, ma il semplice fatto che *sia* inferiore mi basta a dire che a rigore dovrebbe avere meno utenti, visto che l'alternativa c'è. Se mi facessi il discorso sulle suite da ufficio (Office vs. OpenOffice.org) condivido, perchè ci sono anche problemi di compatibilità  di formato, ma su browser e client email, scusa se sono semplificatorio, l'unica spiegazione della prevalenza di IE + Outlook è il feedback positivo tra monopolio Microsoft e la pigrizia di molti utenti.

    Non ho dati quantitativi sulle persone che accedono ad Internet come forse hai tu, ma per me è tutto da dimostrare che * diversi milioni* di persone conoscano e, soprattutto, abbiano dedicato un'ora del loro tempo a provare le alternative a IE.

  14. paki dice:

    finalmente ho capito come ragiona Metitieri: con i piedi.

    Dice che M$ dopo un pò si è ripresa ed ha messo a disposizione del software che non ha nulla da invidiare agli altri. Infatti sostiene che IE dotato di googlebar (+ un windows dotato di firewall + adaware e chi più ne ha più ne metta, aggiungo io) sia ok per navigare. E Già  come se la googlebar e gli altri orpelli li abbia creati M$….

    La verità  è che le abitudini sono dure a morire, Metitieri si trova bene con IE e continua ad usarlo. Questo non vuol dire che altre alternative siano peggiori e, difatti, sappiamo (quasi) tutti che non lo sono