Da domani e per un paio di giorni il tenutario di questo blog sara’ a Spoleto. Accompagno semplicemente mia moglie alla settimana di studi sull’alto medioevo. Poiche’ non ho alcuna competenza per partecipare ad un cosi’ colto raduno mi attendono due giorni di riposo assoluto, buone letture, relax e mangiate. Saremo in questo albergo qui. Qualsiasi indicazione culinaria o ricreativa e’ ben accetta.

9 commenti a “TRE GIORNI di VACANZA”

  1. francesco dice:

    obbligatorio mangiare strangozzi e bere rosso di montefalco, in una qualunque delle osterie che e' facile trovare per i vicoli del centro storico. occhio ai prezzi, pero'…

  2. Alberto dice:

    Sono reduce da un paio di giorni nella stessa città , nello stesso hotel, per lo stesso motivo (accompagnare la moglie alla rimpatriata annuale dei medievisti). Condivido le tue motivazioni di viaggio, e se non fosse piovuto di continuo avrei aggiunto anche qualche bella foto. Per mangiare consigliamo "Sabatini" e "La torretta" (eccellenti gli antipasti caldi); tra un pasto e l'altro suggeriamo la visita alla rocca Albornoziana, restaurata di recente.

  3. valentinaines dice:

    Sono stata a Spoleto l'estate di due anni fa, e ricordo commoventi zuppe, pappardelle al ragù di cinghiale, piatti conditi da generosissime spolverate di tartufo e tante altre meravigliose pietanze a prezzi ottimi. Se riesco a ricordare il nome di qualche ristorante o qualche taverna, lo suggerirò senz'altro, ma a Spoleto ovunque si entri non si sbaglia.

  4. Gianluca Neri dice:

    Oh, il paese dove è nato mio padre… Se non mi sbaglio, sulla strada principale, dalla parte opposta rispetto alla stazione, c'è un ristorante chiamato "Il Tartufo". Da provare.

  5. Lebowsky dice:

    Locanda Cacio Re, località  Vallo di Nera (15 minuti da Spoleto). E' delizioso il paese, perfettamente recuperato, e le "caramelle al tartufo" che vengono servite per antipasto sono un ricordo indelebile, come i formaggi. Ci sono stato venerdì scorso, consigliato. Ciao

  6. palmasco dice:

    Se non è troppo tardi, ti sconsiglierei di pagare il biglietto per i sei disegni di Michelangelo alla rocca, è davvero una truffa eccessiva.

    I disegni sono sei e veramente minori rispetto a quanto s'è già  visto.

    Prova ne sia che per farti fare i pochi metri di dislivello dal portone all'esposizione ti portano in pulmino…

  7. night passage dice:

    D'accordo con Francesco, Stringozzi (o Strangozzi) alla spoletina, come antipasto una bruschettina con l'olio delizioso di quelle parti.

  8. golan dice:

    Ciao Massimo!

    Purtroppo ti beccherai un sacco di pioggia… se ti va di capitare ad Assisi lasciami un messaggio, ci prendiamo un caffè e ci conosciamo!

    Saluti

  9. marco dice:

    Lascia perdere i vari Sabatini, la Torretta e il Tartufo, tanti soldi per ristoranti francamente squalliducci.

    Io direi senza dubbi l'Osteria del Matto (P.zza del Mercato), o La Lanterna, sempre nei dintorni del tuo albergo.

    La Locanda del Cacio Re vale mezz'ora di macchina, soprattutto li vale la Valnerina, ogni km anche sotto la pioggia è il modo migliore per far pace con il mondo.

    Buona permanenza