Bellissimo post di Gianluca Neri sugli “eroi” di Striscia la Notizia.

7 commenti a “DIETRO le QUINTE”

  1. Paolo Graziani dice:

    Bel post, sì. Ben informato. Mi sorge solo il dubbio che sia diventato lecito parlare male di Ricci, ora, solo perchè Mediaset sta decidendo di scaricarlo, dato che non fa più gli ascolti di prima. Parlarne male quando era il Dio dell'Auditel, sarebbe stato più difficile.

  2. .mau. dice:

    mi pare che Neri ce l'abbia avuta da un bel po' con Ricci, occorrerebbe verificare gli archivi.

  3. delio dice:

    .mau, temo che ti sbagli. gneri ha sempre difeso striscia la notizia in ogni possibile modo, persino quando era indifendibile, perfino i balletti e le risate finte. piuttosto, mi sembra che le critiche che gneri fa a striscia la notizia siano molto, come dire, influenzate dall'etica e dal modus operandi di ricci stesso.

  4. Fabio Metitieri dice:

    Mah… ho letto il post. E non ci ho capito un beato, ma mi pare tanto una cosa tipo la finta lite tra Striscia e quel pirla sulla Rai (Bonolis?). Solo che loro erano entrambi sulle vette degli ascolti televisivi, che con i litigi crescevano ancora di piu'… Ma questo Neri che cazzo vuole? Quanti milioni di ascolto fa, il suo blog?

    Ciao, Fabio.

  5. Gianluca Neri dice:

    Metitieri, magari raccontare una storia che molti avevano solo ascoltato parzialmente, spiegando tutti i particolare. Che facciamo, ci mettiamo ad utilizzare l'ascolto come termine di giudizio su quanto una voce può essere autorevole? Striscia fa milioni, un blog migliaia, quindi state puniti, zitti e muti?

  6. Fabio Metitieri dice:

    Neri, a parte la battuta sugli ascolti, non capisco perche' sia interessante parlare di queste cose. Tanto si sa che mezza televisione e' truccata.

    Ciao, Fabio.

  7. ShadowMan dice:

    Inutile dire che coloro che giocano con i copyright e i brevetti per me non hanno nessuna ragione di stima.

    Rinnovo la Stima al Ricci e propongo al Strocchi di fare qualcosa nella vita piuttosto che acquistare quella delle altre per poi farci soldi a palate.