Nell’inserto domenicale di oggi del Sole24ore c’e’ un bell’articoletto di Roberto Casati sui telefonini con fotocamera. La tesi dell’autore e’ che tale associazione muti in parte l’uso dell'”aggeggio”:

Succede che incastonare una macchina fotografica in un cellulare cambia la natura della macchina fotogarfica. Non si esce di casa con la macchina fotografica- nemmeno digitale- in tasca se non quando si va a fare una gita(“Ricordati di prendere la macchina”). Di colpo la macchina fotografica diventa onnipresente, tanto quanto il cellulare. E a quel punto la si usa di continuo, tanto e’ sempre a portata di mano. Cambia anche la natura delle foto scattate, che divengono piccoli appunti visivi, registrazioni di curiosita’ incontrate cammin facendo e quant’altro.

2 commenti a “IN POSA COL TELEFONINO”

  1. .mau. dice:

    Io giro sempre con la macchina fotografica digitale nel marsupio. Poi non la uso, ma fa lo stesso :-)

  2. strelnik dice:

    Per me tra un po' 3G Granieri ci fa un Photo-Aggregator appositamente dedicato. E io ci posterei anche. ;)