Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui diritti dei Minori, e’ un uomo simpatico con idee impresentabili. Abbiamo avuto uno scambio di mail qualche tempo fa: si era risentito per un post su questo blog. Mi e’ parso una persona appassionata che non trova nulla di strano nel proporre per esempio di sterilizzare i genitori tossicodipendenti. Tanto per dirne una. L’Osservatorio sui Minori e’ una associazione che viene regolarmente invitata ai tavoli del governo, che partecipa alla stesura di codici come il recente codice di autoregolamentazione Gasparri per TV e minori. Che riceve regolare attenzione da parte di tutti i grandi media. Cosi’ come il Moige di cui tanto si e’ parlato recentemente sui blog italiani non e’ ben chiaro chi e quante persone rappresenti. Probabilmente, come la grande maggioranza di queste associazioni italiane, pochi individui (in genere dalle idee piuttosto balzane) decidono di occuparsi del bene di tutti noi senza chiedercelo. Assumono una delega che nessuno di noi ha mai dato loro. Quando l’osservatorio dei minori chiede di censurare un bacio lesbico su Canale 5, in nome di chi lo fa? Quando lo stesso Osservatorio di Antonio Marziale in associazione guarda caso col Moige, chiede dalle pagine dei giornali (Repubblica di oggi pg 46) di spostare il programma TV Bisturi in seconda serata per ragioni che ignoro, da chi e’ stato investito di cotanto compito? Capisco Gasparri che e’ uno che si accompagna durante le vacanze a Diaco e insomma non gli si possono davvero far pesare simili incaute compagnie, ma tutti gli altri?

2 commenti a “PROBLEMI di RAPPRESENTANZA”

  1. Gino dice:

    Per una volta sono completamente d'accordo con te. E poi il sito genitori.it non ha nemmeno i feed RSS.

  2. .mau. dice:

    La cosa è banale. Se la stragrande maggioranza della gente se ne strafrega, un piccolissimo gruppo ha un grande potere.