Preso dall’euforia della esplorazione marziana oggi ho perfino scaricato dal sito della Nasa un jpg da 9 mega del suolo del pianeta rosso. Nonostante siano solo sassi li ho guardati lo stesso da vicino molto volentieri. E alla fine ingrandendo qua’ e la’ ho scoperto le tracce inoppugnabili di una strada. Tito Stagno (per citare il bellissimo titolo di Morelli) o Capricorn One?

6 commenti a “I SEGRETI della NASA”

  1. Fabrizio dice:

    mi sa che era un tif, non un jpg..

  2. massimo mantellini dice:

    no fabrizio, mi son meravigliato anch'io…..8,2 mega di jpg

  3. Beppe caravita dice:

    Un altro "tacchino finto"? Non mi meraviglierebbe. Bush è sotto elezioni….

  4. giò dice:

    Mi sa tanto di capricorn…..

  5. Fabrizio dice:

    Aha, adesso capisco. Io ce l'avevo come TIF ed era un po' piu' grossa (40M). Comunque quel ritaglio che hai fatto tu è scorretto ehe. Quella "strada" finisce subito dopo a destra, e si vede chiaramente che mancano i detriti. Sono atterrati li' proprio perche' cercavano una cosa del genere. Si suppone sia un cratere che sia diventato un lago. Ha tanto di emissario. Vogliono proprio provare se la supposta è giusta..

  6. delio dice:

    e vogliamo dirlo che quella semisfera li` dietro e` il rudere di una cupola usata per culti misterici legati a scientology?