Cesare Previti nella sua web arringa prima della sentenza Imi-Sir:

Sono Cesare Previti, non un “bambino viziato”.

Sono un uomo solcato da rughe mediterranee, le quali testimoniano un’esistenza connotata non dai capricci, semmai dalla grinta e dal carattere necessari per vincere le sfide. Del resto, sono calabrese e la primitiva Italia, mia bella ma asperrima terra d’origine, le persone non le vizia, le forgia e le tempra.

3 commenti a “QUELLI che DICONO "ASPERRIMA"”

  1. Anonimo dice:

    prima lo arrestano meglio è

  2. alexa dice:

    Previti – ussignori – e se prennesse

    1 Asperrina e magari anche quakuna

    in +

  3. Enrico dice:

    In effetti è orribile. Però è il corretto superlativo di "aspra"