Pare che Wal-Mart e Procter & Gamble abbiano nascosto nelle confezioni di alcuni rossetti in vendida in USA dei RFID, segnalatori a radiofrequenza microscopici che (pare) sostituranno in futuro i codici a barre de prodotti. Lo scrive il Chicago Sun Times. Il tutto all’insaputa dei clienti e dopo aver spergiurato che mai nulla del genere sarebbe stato fatto. (via politech mailing list)

2 commenti a “CARO PASSAMI il ROSSETTO”

  1. Poldo dice:

    Tempo fa scrivevo questo…

  2. Giancarlo dice:

    In futuro il problema dei tag RFID potrà  essere una minaccia per la privacy. Allo stato attuale non lo è per il semplice fatto che le emissioni radio dei tag e la tecnologia delle antenne che le captano non consentono il riconoscimento se non a distanze minime. Niente di paragonabile alla tracciatura possibile con il segnale dei telefoni cellulari .