24
Ott

Saro’ malfidato ma questa mattina quando ho sentito la bella notizia dell’operazione anti BR contro gli assassini di D’antona ho immediatamente pensato alla strana casualita’ per cui mesi di indagini, prove del dna, intercettazioni telefoniche e quant’altro terminano proprio la notte precedente allo sciopero generale contro il governo. Ho poi visto che la moglie del povero D’antona ha avuto i miei stessi dubbi. I malfidati sono quindi certamente piu’ di uno.

7 commenti a “MALFIDATO”

  1. Antonio Cavedoni dice:

    C'e' pero' da dire che se il tutto e' stato orchestrato da qualcuno, questo qualcuno e' abbastanza deficente: voglio dire, e' ovvio che la data e' sospetta, se c'e' qualcosa da rendere pubblico perche' non farlo in un giorno "normale".

    Tra le altre coincidenze sospette: ieri, senza troppi clamori, il disegno di legge su cui aveva lavorato Marco Biagi e su cui stava lavorando anche D'Antona e' diventato esecutivo.

    E tra l'altro, tieni presente che gli scioperi generali ed i sindacati sono legati piu' che a doppio filo con D'Antona, Biagi e rispettivi delitti.

    Ricordiamo che la CISL sciopero' per questo progetto di legge, che Biagi scriveva nelle sue ultime lettere di essere preoccupato dalle accuse personali che gli venivano fatte dai sindacati e dal fatto che il suo nome fosse venuto fuori un po' troppe volte.

    http://www.repubblica.it/online/politica/marcobiagidue/sciopero/sciopero.html

    Insomma, gli scioperi generali, i patti sul lavoro, i due professori uccisi, le dichiarazioni dei politici: non c'e' puzza di bruciato, c'e' n'e' di piu'.

  2. Roberto dice:

    Non ci sono coincidenze, è un balletto macabro che ai nostri governanti, da sempre, viene benissimo. Ballano sulle nostre vite e su quelle dei disgraziati che hanno la sfortuna di incrociarli nella loro costruzione di regimi sempre più brutti e cattivi..

  3. Tizius dice:

    Se pero' andate a leggere l'ordinanza di custodia troverete che l'urgenza e' motivata da un'informativa della Digos del giorno stesso per una fuga di notizie sull'indagine.

    Poi sicuramente ci sara' chi dira' che la fuga di notizie e' stata orchestrata apposta per poi far scattare l'urgenza dell'ordinanza di custodia guarda caso proprio il giorno dello sciopero per togliergli visibilita' tra le notizie sui TG.

    Ma poi tanto tutti i TG hanno messo la notizia dell'arresto per prima, tranne, guarda caso, il TG3, che ha messo per prima quella dello sciopero completandola con dovizia di particolari ed interviste; quando poi e' arrivato il turno della notizia sull'arresto e hanno trasmesso l'intervista alla moglie di D'antona che era andata andata in onda per intero sul TG1, guarda caso, si sono presi il fastidio di tagliarla lasciando solo la parte in cui la vedova fa l'osservazione sulla "coincidenza" con lo sciopero generale.

    Cosi', semplicemente.

  4. gielle dice:

    E se tutti avessero voluto fare gli splendidi con delle bellissime "coincidenze": il ddl diventa esecutivo, i sindacati scelgono proprio quel giorno per manifestare ed che segue le indagini decide, senza far troppo caso allo sciopero, di fare un po' di arresti.

    Magari sono entrambe due coincidenze volute indipendentemente l'una dall'atra ma per per "caso" sono coincidenti…

    Se però è vero che se è manifestata l'urgenza degli arresti, allora… mah…

    Certo che sono un po' troppe le coincidenze…

  5. Luca dice:

    La signora D'Antona – a meno di non tirarla per la giacchetta – oggi su Repubblica non sembra voler avallare nessun sospetto di questo genere.

  6. angelocesare dice:

    Malfidato è la parola esatta.

  7. Pietro dice:

    Ecco, io credo che questo genere di pensieri siano assolutamente fuori luogo, alla luce della dichiarazione fatta da uno degli indagati "sono prigioniero politico".

    Poi ognuno la pensi come gli pare.