19
Ott

Mia moglie usa da anni un account di posta elettronica gratuita su Libero. Una gentile mail (sono settimane che Libero sparge mail a destra e a manca il che non e’ un buon segno) dei giorni scorsi la informa del fatto che da novembre non avra’ piu’ accesso pop3 alla sua casella postale a meno che non si colleghi con un account di Libero. Lo chiamano miglioramento della qualità  dei servizi ma e’ invece tutt’altro. Se a Libero avessero detto: “Vuoi la casella? pagala!” , non ci avrei trovato nulla da dire. Invece gli uomini che pensano la Internet italiana per le grandi compagnie (penso alle recenti sciocchezze tipo ” la casa di alice“) continuano a inseguire questa idea della costruzione di piccole recinzioni elettroniche fedeli al principio secondo il quale l’utente e’ una mucca ed ha bisogno di essere dolcemente spinta dentro la stalla. Una idea come un’altra. Sciocca come un’altra.

13 commenti a “@MUCCA.IT”

  1. Massimo Moruzzi dice:

    Se a Libero avessero detto: "Vuoi la casella? pagala!" … non avrei pagato. Chi è disposto a pagare, è disposto a pagare solo per servizi di livello *super*, non per servizi di buon livello. Io pur di avere Yahoo! Mail Plus a 30$ l'anno ho raccontato a Yahoo! di vivere negli USA (per ora è un servizio solo disponibile a chi vive negli USA). Per i servizi di buon livello ma nulla più, sembra sia un'idea migliore di trattare la gente come bestiame, come dici tu…

  2. walternet.net dice:

    Prima i limiti all'upload di Digiland, adesso i limiti al Pop3, in futuro chissà …

  3. .mau. dice:

    stavo per parlarne anch'io :-)

  4. AleRoots dice:

    Comunque alla fine della mail c'era il concetto "se vuoi la mail pagala"!
    Poichè la mia ce l'ho da tempo immemore e non vorrei perderla, ma non mi collego mai con libero/wind/infostrada, sto raccogliendo pareri… 2.50 euro/mese per mailbox da 50 mega, filtri spam/virus etc etc sono un'offerta da valutare o soldi buttati?

  5. antonio dice:

    da poco tempo, diciamo 3/4 giorni avevo deciso di spostare tutte le mailing list al quale ero iscritto ad un nuovo indirizzo free, e visto che non l'avevo mai provato avevo scelto libero. Ho fatto l'uinsubscribe di decine di newsletter e osttoscritte nuovamente con il nuovo indirizzo. E 24 ore dopo mi arriva questa bella letterina di Libero che più ipocrita non si può, per migliorare il servizio mi privano della possibilità  di utilizzare il pop.

    Nuovo trasloco in vista.

  6. diavolo dice:

    questo che fa libero è un vizio diffuso ho appena scoperto dopo alcuni giorni d'interruzione del servizio di sms gratis su Tin.it che ora le condizioni di utilizzo sono state cambiate ed ora gli sms non si possono + mandare

  7. Seb dice:

    Prevedo un esodo di massa di account mail libero, verso altri provider.

  8. .mau. dice:

    mi chiedo solo se pensano di guadagnarci con questi mezzucci, oppure è solo il sistema per evitare di aggiornare l'hardware :-)

  9. Antani dice:

    Massimo,

    purtroppo sembra un vizio diffuso. Wind/Infostrada sta mostrando di gradire questo sistema da parecchio tempo. Io ho un accesso Inwind che costa 720 Lire l'ora senza scatto alla risposta. àˆ un contratto che Wind voleva chiudere, se lo compari con altre soluzioni dial-up troverai differenze di almeno 20c l'ora: naturalmente il servizio è migliore.

    Per non parlare dell'interconnessione tra fisso e mobile: se passo a Infostrada mi libero (?) del canone Telecom e spendo il doppio secco per chiamare mia moglie al cellulare.

    Il problema è che molti stanno abboccando: ho passato la domenica a sentir parlare di diete dell'uva, del pane e del cioccolato nonostante decine di dietologi mettano in guardia da certi sistemi. L'atteggiamento dello struzzo è praticato estensivamente dal popolo bue e allora mi viene da pensare che certa gente ha ragione a trattarci come vacche. La verità  è che molti abboccheranno alla grande, per lo meno alle giustificazioni del provider. D'altro canto molti la posta la leggono con il browser visto che a parlargli di POP, SMTP e IMAP sgranano gli occhi.

  10. Andrea dice:

    Un solo commento: vergognoso! Quando l'ho ricevuta non ci potevo credere… io che da anni ho un indirizzo su Libero…

  11. Gus dice:

    ho anche registrato il mio dominio internet pensando che la casella @libero sarebbe stata sempre presente. Male, ho sbagliato, sono stato uno scemo.

  12. Luca dice:

    Prima mi e' sfuggito l'invio, scusate. Ad ogni modo mi trovo in forte difficolta'. Tutti hanno il mio indirizzo inwind ma dall'ufficio mi collego con Telecom e non posso certo leggere la posta via web. Che si fa? trasloco armi e bagagli con qualcun'altro (ce ne sono) e a casa? Rinuncio al dial up ancora conveniente via Wind? Bel dilemma! Non ho neanche molto tempo per il trasloco….bel casino! Comunque gli amici di http://www.windworld.org avevano visto giusto in anticipo. Ciao!

  13. Checco dice:

    Io avrò in rubrica almeno 40 indirizzi di amici che hanno Libero e, di questi, almeno 30, mi hanno mandato una mail con cui mi comunicano il loro nuovo indirizzo @virgilio.it… se questo può essere considerato un campione… credo che il Sig. Libero si pentirà  della sua mossa!!