Giuro che non lo sapevo. Questa sera cliccando questo banner qui sopra (credevo fosse uno scherzo) sono finito sul sito web del Sorteggio annuale del governo Americano per la “Green Card“. Pagando poche decine di dollari e’ possibile partecipare all’estrazione per uno dei 50000 permessi di soggiorno temporanei per trasferirsi in USA. La lotteria per l’immigrazione in USA mi ha lasciato – devo dire – senza parole. Scrivono che partecipare e’ gratuito ma non e’ vero. Per un permesso che comprenda anche la moglie della durata di 4 anni il biglietto della lotteria costa (con lo sconto) 89 dollari. SI paga via Internet tramite carta di credito. L’anno scorso ci sono stati 13 milioni di partecipanti. Per 50.000 posti. Una battaglia (truccata) fra poveri. Una cosa tristissima, altro che Ellis Island.

8 commenti a “SUPERENALOTTO all’AMERICANA”

  1. Fabrizio dice:

    Qui a londra c'e' la pubblicita' sulla metropolitana

  2. Simone Cappellini dice:

    Perchè, non avete mai visto il banner di questa lotteria in Opera?? Una traduzione storica, credo neanche Systran di Altavista faccia peggio..

  3. Monica dice:

    I. Il sito della pubblicita' e' di una ditta di intermediazione. La partecipazione alla lotteria e' effettivamente gratis. I soldi richiesti sono per questa ditta che prepara per te i documenti richiesti.

    2. Perche' no alla lotteria? Visto che gli USA hanno posto un tetto alle immigrazioni, con quale criterio scegliere tra il gran numero di richieste? In base al reddito? In base alla formazione? In base alla religione? In base al paese di provenienza? In base al colore della pelle?

  4. .mau. dice:

    Non ti ricordi di Canter and Siegel, il primo spam della storia di Usenet? Era appunto per fornire i "servizi" per riuscire a ottenere la Green Card.

    D'altra parte, l'idea non è così malvagia. Piuttosto che far pagare 3000 euro allo scafista che poi ti butta giù a mare, ne paghi 1000 a Tremonti e rischi. In fin dei conti siamo la patria del Superenalotto…

  5. Andrea dice:

    Da anni, ogni volta che accedo alla mia posta su mail.com, mi vedo sto bannerino sotto il naso (con una traduzione effettivamente ributtante). Non mi è mai venuto lontanamente in mente di cliccarci sopra, come normalmente non clicco su nessun banner…

    In ogni caso, le estrazioni per la green card sono una normale (e civilissima) istituzione da un bel pezzo e non scandalizzano nessuno. O quasi, a quanto pare.

  6. Wolverine dice:

    Ha ragione Monica. E lo so perchè ho partecipato personalmente. In ogni caso, l'iscrizione per partecipare al sorteggio (che avviene biennalmente) è già  chiusa. Quindi si tratta di una doppia sola.

    1. perchè fanno pagare

    2. perchè sono già  fuori per decorrenza dei termini

  7. randomaze dice:

    E' certo civilissima per chi, annoiandosi della "vecchia europa" sceglie di fare l'emigrato.
    Chi emigra perché l'alternativa é morire di fame invece da i soldi alla lotteria e allo scafista. Perché i figli potrebbero avere fame anche nell'intervallo tra due estrazioni.

    Certo, in materia di finanza creativa non escludo che qualche buffone pensi all''internazionalizzazione del superenalotto come soluzione per la fame nel mondo .

  8. Maurizio Dovigi dice:

    Confermo che la partecipazione alla lotteria delle green card avviene gratuitamente, passando attraverso i canali governativi USA (Consolati e Ambasciate) e non tramite agenzie private che fanno pagare il "servizio". Aggiungo che questa pratica, ormai consolidata da anni, permette anche a coloro che non hanno alcuna chance di far domanda per la residenza USA (perche' non appartengono alle categorie eligibili) di giocarsela alla pari con le professionalita' altamente specializzate e coloro che hanno parenti gia' residenti. Quello della cosiddetta lotteria mi sembra un atto di democraticita'. Gli USA sono giustamente criticabili su molti fronti, ma hanno una legge sull'immigrazione che viene scrupolosamente applicata e funziona bene. MD