Ditate sullo schermo del portatile. Come le pulisco?

10 commenti a “FRANCO CERRI MODE ON”

  1. Franco dice:

    vendono degli appositi spray [costosini, peraltro, e presumo inquinanti]: una schiumassa con cui si può irrorare anche la tastiera, volendo…

  2. Clutcher dice:

    :-)

  3. Bouvard dice:

    Con l'acido muriatico. Di solito ne servono due litri, ma mi raccomando non diluirlo !

  4. Paolo Valdemarin dice:

    Acqua e sapone (neutro preferibilmente). Sul serio, è da anni che funziona.

  5. Black Cat dice:

    Una domanda a cui sino ad oggi non ero riuscita a dare una risposta soddisfacente. Se stasera poi non si pulisce con acqua e sapone, al massimo uccido il proponente ;-)

  6. LockOne dice:

    io di solito uso un panno strizzatissimo, seguito da carta da cucina per asciugare. funzionicchia.

    poi mio figlio toglie le mani dall'omogeneizzato e ricomincia a piazzare ditate su ditate.

  7. massimo dice:

    io uso il prodotto per i vetri (vetril, ecc…)

  8. MarcoS dice:

    Grazie a tutti dei commenti, anche io ho lo stesso problema. Il primo tentativo seguirà  la scuola Valdemarin

  9. Nick Tambone dice:

    Alcool isopropilico.

    Evapora senza residui, si trova nei negozi di elettronica e in quelli di ottica.

    Ciao.

  10. vale dice:

    dopo aver studiato oltre un anno il tema proposto, introduco un mio correttivo alla cura Valdemarin: solo acqua, che è già  un solvente, aspersa su un panno morbido (cotone).