12
Lug

IL BELLO di INTERNET

Il bello di Internet e’ che, per ora, uno studente belga dotato di tempismo puo’ registrare il dominio www.eu2003.it e dedicare alla presidenza italiana della UE un sito web sulle malefatte di Silvio Berlusconi. La notizia copiata dal blog di Giallodivino o da questo articolo su Liberation e’ oggi anche su L’Espresso.

6 commenti a “”

  1. angelocesare dice:

    Sì, è vera libertà . Ma… perché uno studente belga fa un sito su Berlusconi?????????

  2. Giorgio dice:

    Sul sito menzionato c'e' questa frase che mi ha fatto particolarmente male, perche' in fondo e' vera, ed e' il significato profondo della parola "democrazia": "Every nation gets the leader it deserves. And Italy deserves Berlusconi."

    Spero solo che all'estero si rendano conto che solo la meta' (circa) degli Italiani si merita Berlusconi: l'altra meta' ne farebbe molto volentieri a meno.

    Ciao

    Giorgio

  3. sergio maistrello dice:

    Se può interessare, qualche settimana fa l'ho intervistato per Internet News. Dettagli qui e qui.

  4. Daniele Minotti dice:

    Il pezzo su Giallodivino contiene una grave incongruenza sulla quale si ironizza sembrerebbe a sproposito. Sul database di nic.it il dominio risulta registrato dal ragazzotto belga, non dalla RUPA.

  5. Nicola Zamperini dice:

    I domini papabili erano due: ue2003.it l'ha preso la Rupa, l'altro – eu2003.it – il ragazzotto belga. Su Giallodivino ho scritto tutto ciò. Forse, ironizzando ironizzando, non si capisce, ma assicuro che c'è scritto.

  6. Daniele Minotti dice:

    Esatto, il trucchetto era proprio questo (meno male che non l'ho detto io…). Si e' giocato molto tra ue e eu, ma nell'articolo si e' detto che il dominio ue (piu' corretto secondo la nostra lingua, come – non a caso, per quella spagnola) sarebbe stato scelto dall'assassino-detective, incidentalmente legittimato. Insomma, a me pare un modo inopportuno per farci fare la solita figura da fessi (per informazione non univoca, a mio parere) che proprio non ci meritiamo, al di la' dei meriti-demeriti del nostro premier.