Approfitto della divertente faccenda segnalata da B.Georg sulle citazioni di Roberto Cotroneo (Cotroneo nel suo neonato blog prima si esibisce in una colta dissertazione sui simbolismi del film MATRIX e poi cancella un commento che gli fa notare come simili concetti nel medesimo ordine siano espressi altrove sul web) per fare una piccola e cattiva considerazione. Chiunque scriva sul web sa bene che la distanza fra la citazione e la copiatura e’ minima. Sa inoltre che comunque la si voglia girare pochi concetti striminziti ( di qualsiassi argomento si stia parlando) gireranno il web in decine di piccole variazioni. Si crede generalmente che questo sia un valore ( o un disvalore) legato alla comunicazione elettronica. Vero solo fino a un certo punto. Cotroneo ne e’ un esempio ( e quello sul suo minimo incidente web e’ solo la versione digitale di un vizio antico ed analogico). Ricordo bene le sue recensioni sotto lo pseudonimo, Mamurio Lancillotto, sul Sole24ore della domenica. Cio’ che le caratterizzava per me non era tanto il rigoroso scegliersi un bersaglio da distruggere (una cosuccia che riferita ai libri e’ discretamente vergognosa) quanto l’ampia e continua citazione di classici, saggi, altri romanzi sul medesimo argomento, episodi storici ecc ecc. con cui si condivano le recensioni. Non e’ che un qualsiasi Cotroneo ventisettenne potesse aver letto tutte quelle meraviglie. Non avrebbe potuto per banali ragioni di orologio. Ma gia’ allora esisteva il cut & paste analogico riservato solo a quanti avevano accesso in scrittura alla carta stampata. Cosi’ come per quello digitale, ai lettori estasiati da cotanta soverchiante cultura, non restavano che due strade: restare ammirati da tante dotte citazioni o relegare l’uomo nel girone dei saccenti.

3 commenti a “CUT & PASTE ANALOGICO”

  1. spiritum dice:

    E' stato l'argomento di uno dei miei primissimi post, la dissertazione sui simbolismi di Matrix (al quale, in parte, devo il nome del blog)! Cotroneo ha solo camuffato parte di quel testo e, mi permetto, anche malamente.

  2. spiritum dice:

    Scusate, la fonte di molte delle citazioni che ritrovo in Cotroneo è questa http://www.premiosofia.it/2001/025.htm

  3. Freya dice:

    1.Mai pensato che se i simboli sono tali possono avere un solo significato? Perché mai si dovrebbe copiare nel dire la stessa cosa?

    2.Dante Alighieri ha inventato tutto o ha preso qui e là ? E questo lo giudicate copiare?