19
Mag

MORGAN CHI?

Incuriosito un po’ dai giudizi positivi di Sofri e un po’ dalla piu’ tiepida recensione di Labranca:

Morgan approfitta di una larga fetta di popolazione incolta, arrogante, plagiatrice e mendace da cui egli stesso proviene e ripropone, glamourizzato e con la benedizione intellettuale di Battiato, un nulla che mescola Nietzsche e Asia Argento. A proposito, penso spesso a questa catena. Sgalambro è l’idolo di Battiato. Battiato è l’idolo di Morgan. In verità  tremo al pensiero di colui che al fondo della catena venera Morgan.

ho ascoltato qualche pezzo dell’ a-me-ignoto ex-cantante dei Blu Vertigo (Blu chi?) nonche’ partner di Asia Argento (Asia chi’? ah si’, quella col tatuaggio dell’angelo pubico) cercando qualche mp3 in rete (Sofri direbbe ho ascoltato il cd in un negozio di dischi ma io non sono cosi’ elegante). Ho cosi’ scoperto che Altrove e’ un pezzo che mi aveva colpito alla radio senza che avessi idea di chi fosse l’autore mentre qualche altra canzone mi e’ parsa “carina”. Non abbastanza per comprare il disco. Piu’ che sufficiente come scusa per quotare sua perfidia Labranca.

8 commenti a “”

  1. OninO dice:

    eccomi.

    in fondo alla catena.

    eccomi.

    incolto, arrogante, palagiatore e mandace.

  2. Antani dice:

    Non lo venero, ma è maledettamente interessante. Se fosse nulla nessuno ne parlerebbe, ma in effetti un po' di spocchia…

  3. Proserpina dice:

    eccone un'altra al fondo della catena…

  4. Massimo Balducci dice:

    Anche io avevo sentito "Altrove" alla radio, e mi è sembrato un brano di ispirata bruttezza. Più apprezzabile, certamente, della bruttezza sterile che domina la nostra musica. Il giudizio del perfido Labranca, secondo me, si adatta di più ai pezzi dei Bluvertigo ("L'assenzio", ad esempio).

  5. DueRighe dice:

    Ma non è divertente che Morgan esca con un CD da solista proprio nello stesso periodo in cui lo fanno Martin L. Gore e Dave Gahan.

    Stiamo parlando dei Depeche Mode, giusto per chiarire.

  6. Daniele Minotti dice:

    Lietissimo di trovare qui un estimatore degli impareggiabili Depeche Mode.

    Un saluto.

    d.m.

  7. Edoardo Dezani dice:

    Morgan si lascia sentire, Labranca suona a malapena il Cielo in un Stanza sul giro di Do con la pianola a fiato.

  8. Giulia dice:

    dio che tristezza.

    morgan è uno dei pochi grandi colti profondi vivaci cantautori che abbiamo.

    labranca che pena.