07
Apr

SOLITE BOUTADE

Dopo anni e anni e anni, ancora con questa storia delle lavatrici e dei frigoriferi intelligenti e online. Stavolta pero’, wireless.

6 commenti a “”

  1. Luca dice:

    Anni fa, reduce da una spettacolare presentazione Ariston a Parigi, scrissi una cosa sulla materia: i miei principali dubbi erano due. Uno, che una gestione centralizzata delle informazioni permettesse di sapere quanto spesso mi lavavo i calzini. Due, che degli hacker potessero bruciarmi l'arrosto o lavarmi il cashmere a 90°. D'altronde, non ho cashmere. Ciao, L.

  2. massimo mantellini dice:

    che tu non abbia cachmere e' tutta da vedere…..quelli che vanno alle presentazioni ariston a parigi di solito ne hanno a tonnellate..

  3. Antani dice:

    Asimov aveva ragione: uno dei suoi robot, anche se grezzo dal punto di vista dell'aspetto, era particolarmente dotato sotto l'aspetto sessuale.

    Aspetto la notizia di una lavatrice multifunzione…

  4. mim* dice:

    Allora, una decina di giorni fa sono stata al Salone del mobile a Firenze. Immaginate un po' cosa ospitava un padiglione? Ebbene sì, la famigerata casa intelligente. Fortuna che ho potuto evitarla essendo il padiglione chiuso per riprese televisive in corso (sì, pare che gli elettrodomestici intelligenti, esercitino un'attrattiva irresistibile sulle troupe televisive, peggio del formaggio per i topi). Fortuna doppia che sono (finora) riuscita a perdermi il servizio che stavano girando.

  5. Alberto Avramidis dice:

    sempre 'sta storia del frigo che sa cosa c'e' in casa e propone la ricetta per la cena (il mio oggi difficilmente si scosterebbe da qualcosa tipo 4 salti in padella con avanzi di latteria e minerale leggermente frizzante) o la lavatrice che accendi con un SMS dal cellulare (solo che la roba dentro chi ce la mette?).

    Nessuno invece che si preoccupi del problema principale: dove (e come, e come fare i PC per) mettere il computer in casa senza causare separazioni coniugali, figli disadattati e distacco da tutto il resto del mondo. Il mio sta in una cameretta a meta fra studiolo (tipo "Amici Miei") e ripostiglio. Ogni volta che mi allontano dal soggiorno per andare a buttare un'occhiata, la mia fidanzata mi guarda come se stessi per andare a tradirla con la prima che passa. E' il senso di colpa (e la solitudine fisica) la peggior condanna per il navigatore della rete. Architetti e designer, salvatemi. A cucinare e fare lavatrici mi arrangio da solo.

    Alberto

  6. golan dice:

    problemi a volte sottovalutati:

    1) danni da onde elettromagnetiche

    2) lievitazione dei costi di acquisto e manutenzione

    3) mio nonno, nonchè intelligente, imparerà  mai ad usarli?

    4) il mio ortofrutta, che non si doterà  mai di pomodori geneticamente modificati contenenti un chip biologico che indica la data di scadenza, come farà  a vendermi la roba da mettere nel mio frigo super intelligente e wireless?

    5) perchè ste cacchio di mega-aziende devono sempre menarci mega-cacchiate e guadagnarci milioni? Non è ora ad esempio che gli SMS, che costano alle aziende solo 0,11 vecchie lire, comincino a costare un pò meno a noi poveri utenti finali (o utonti)?

    Bye