10
Feb

MERRY TERRY LIBERA

Ilenia sul suo blog prende per il culo la sua coinquilina Merry Terry. Lo fa in maniera molto efficace e divertente. E in tanti leggiamo piacevolmente le storielle che ne nascono. Volendo esagerare, questa, anche a mia parziale difesa, la chiamerei letteratura. Fosse anche cosi’, piu’ passa il tempo e piu’ Ilenia si inacidisce nei confronti del suo bersaglio (che e’ poi diventato nel frattempo la ragione stessa di esistenza del blog in questione) e i suoi attacchi ai tic della sua ingenua psudoamica diventano ogni giorno piu’ profondi. Fino ad arrivare a questa idea del concorso a premi. Qualcuno comunque gradisce. Io invece pensavo: non e’ che il gioco – come al solito – e’ bello quando e’ corto? L’idea che circola in questi giorni di “immaginare merry terry” vincendo una foto della malcapitata scombussolata dislessica coinquilina di Ilenia a me pare oltre i limiti dell’opportuno. Non assomiglia piu’ a letteratura, sembra roba da Eva 3000. Con la differenza che quando il teleobiettivo inquadra Casini sullo yacht intento a cambiarsi gli slip siamo di fronte (oltre a quello che immaginate) ad uno spiacevole effetto collaterale legato alla notorieta’. Mentre in questo caso si tratta di un lurking insistito e senza troppe attenuanti nei confronti di una povera crista in carne ed ossa.

14 commenti a “”

  1. Angelo dice:

    Io ho smesso di leggerlo.

    Forse è un personaggio inventato ma divertirsi alle spalle di una sfortunata non mi sembra molto elegante.

  2. andrea dice:

    si, l'impressione è che nel corso del tempo quel blog abbia perso mordente e stia adottando alcuni stratagemmi, diciamo così, televisivi. Si vive sull'onda lunga di un'idea buona, al principio pure genuina, declinandola all'infinito.

    Lo stile diviene maniera: è il principio del tormentone, che mostra tutta la sua artificiosità  quando viene usato per portare a casa il risultato senza troppi sforzi.

    Detto questo, da lettore pigro degli sforzi altrui non mi sento di criticare Ilenia. I suoi spunti iniziali sono stati davvero esilaranti e hanno rivelato un talento non comune; e non ho problemi a definire gran parte di ciò che ho letto sul suo blog letteratura. Piuttosto mi fa riflettere questa sorta di "televisivizzazione" dei blog, che a mio avviso ha riguardato Ilenia e non solo.

    Molti blog premiati dagli gnu awards mi pare si siano prontamente, e forse pericolosamente, adeguati alla "ragione sociale" all'origine del loro "premio". Come programmi tv inaspettatamente premiati dall'auditel che, per paura di perdere il successo, si mettono a fare il verso a sé stessi. Resta il fatto che i blog non concorrono nel mercato pubblicitario; ma il successo, l'approvazione, il riconoscimento non sono anch'essi formidabili agenti di stress?

  3. [pancho] dice:

    non per fare il campanilista, ma mi dà  pure uno zinzino di fastidio l'insistita "potentinità " del soggetto, essendo [anzi ezzendo] che zono potentino pure io. Comincerò a parlare pure io "Abbiamo venuto da Matera"?

    E poi, le robbe che mi manda mia mamma [diggiù] la ely [ma anche il momo, la bibi, il popi e tutti i loro vari incroci e discendenti] se li sogna.

    Il vino, il prosciutto, la lucanica… seee…

  4. [Pancho] dice:

    non per fare il campanilista, ma mi dà  pure uno zinzino di fastidio l'insistita "potentinità " del soggetto, essendo [anzi ezzendo] che zono potentino pure io. Comincerò a parlare pure io "Abbiamo venuto da Matera"?

    E poi, le robbe che mi manda mia mamma [diggiù] la ely [ma anche il momo, la bibi, il popi e tutti i loro vari incroci e discendenti] se li sogna.

    Il vino, il prosciutto, la lucanica… seee…

  5. Umberto dice:

    eddai ragazzi, che è 'sto buonismo esagerato … mi sale il diabete e mi scende il latte alle ginocchia. c'è qui un trigliceride che mi picchietta sulla spalla. se diamo per scontato che ilenia prenda in giro una povera vittima automaticamente ne diamo una descrizione che sono sicuro lei non merita. si tratta solo di scherzare, magari nel potentino quando scende mery terry dirà  altrettanto se non peggio di ilenia … e noi che ne sappiamo ? eppoi ilenia non si è mai vantata di essere meglio. se le cose si fanno con cattiveria, allora non va bene : però non esageriamo con il politically correct, sennò va a finire che si diventa bacchettoni … massimo, io non ti vedo così. gli altri non li conosco … ciao, e viva ilenia. e viva pure mery terry

  6. rain dice:

    concordo pienamente con Mantellini

    una buona idea iniziale, peccano non

    aver saputo tenere alto il volo.

  7. ilenia dice:

    mery terry l'avete resa reale voi a parlarne così tanto.

  8. franco dice:

    Trovo un po’ ingenerosa questa critica a Ilenia e il suo blog. Chi tiene un blog lo fa solo per puro divertimento il suo e quello degli altri, e devo dire che secondo me gli riesce parecchio bene.

    A chi ha dato fastidio l’idea del concorso, sono certo che non aveva alcun intento cattivo nei confronti della persona reale che ha ispirato Merry Terry. Era solo un modo di capire come gli altri la vedevano, niente altro che un esercizio, che è poi l’esercizio che tutti noi facciamo quando una persona esiste solo nelle parole.

    Poi sono certo che la foto vera, semprechè esista, non verrà  mai spedita, la persona reale è una cosa, il suo derivato, che nessuno sa quanto corrisponda a quello vero, semprechè sia una persona sola ad averlo ispirato, è un’altra.

    Volevo poi aggiungere che non c’è nessuna cattiveria da parte di Ilenia nel raccontare le vicende che riguardano Merry Terry. Se ci fate caso la vita del personaggio del blog, si svolge interamente all’interno delle 4 mura domestiche e anche quando racconta di qualche vicenda esterna, lo fa sempre sotto forma di dialogo. Se queste vicende fossero state raccontate in una commedia teatrale, nessuno avrebbe neanche pensato a quanto sia acido l’autore. Tutti i personaggi teatrali sono iperboli di una o più persone reali, ma non per questo gli autori sono considerate persone acide.

    Io quando leggo il blog di Ilenia penso più a questo che al paparazzo che insegue una persona per mettere in risalto le sue mancanze.

  9. simona dice:

    mery terry libera? leggono bene i miei occhi ipermetropi? eh, no, caro mante questa volta assssssolutisssimamente non posso concordare con te. soprattutto quale promotrice (in tempi non sospetti) dello SMILàˆàˆàˆ "supporto morale ilèèè" http://www.tienneti.com/articoli.asp?id=401 :DDD

    se è vero che da un lato ci sono i/le mery terry, è anche vero che abbiamo un po' di mery terry in ognuno di noi (e… ilèèè non rispondermi che quel che di mery terry hai dentro sono le melanzane citrugne che non hai digerito!!!). :D

  10. zop dice:

    a me pare che il gioco sia nel pieno spirito della nuova forma di scrittura partecipativa tipica di blog e rete…

    in fondo la lettura implica la costruzione (anche) visuale di ciò che si legge… a differenza dell'apprendimento immersivo tipico delle narrazioni audiovisive…

    dunque perché non coinvolgere una comunità  di lettori in modo ironico in un gioco di visualizzazione… credo che i risultati di questo sondaggio orrorifico-immaginativo potrebbero essere interessanti da STUDIARE…

    il buonismo su cui è costruita la critica della povera dislessica schernita… mi sembra un po' tirato per i capelli… che nasconde??? non lo capisco… i paragoni a mio avviso dovrebbero essere fatti con le caricature e le vignette di satira politica più che con le foto di novella 3000…

    :) un ammiratore della saga…

  11. massimo mantellini dice:

    nessun buonismo….mi metto solo nei panni della povera tizia che non solo esiste ma e' oggetto di raffinate sperimentazioni di scrittura partecipativa a sua insaputa….che poi il risultato di questo esperimento sia "da studiare" ne convengo….un po' come si studiano certi osceni fenomeni di deprivazione sugli animali

  12. ilenia dice:

    possiamo non esagerare? deprivazione animale? secondo me la questione è solo una: NON SI PUO' ESSER SIMPATICI A TUTTI. e micca lo pretendo. ci mancherebbe.

  13. massimo mantellini dice:

    ilenia come forse sai a me le storielle di merryterry sono sempre piaciute…….non mi e' piaciuta l'idea del concorso, punto. Trovo che faccia un po' troppo reality show…..poi magari il paragone che ho fatto e' eccesivo

  14. sonechka dice:

    Personalmente mi sento un po' meri terri e un po' Ilenia e leggere parigicannes ha un effetto altamente catartico sulla mia personcina e altamente postivo sul mio umore.

    E poi è scritto benissimo.

    E poi meri terri will live forever.