01
Dic

SEGNALAZIONI e QUINTO STATO

Ringrazio i molti che in questi giorni mi hanno segnalato via email il loro blog. C’e’ un po’ di tutto, dal blog di Onino sulla comunicazione online, a quello di Marco Traferri, fino a Colazione da Puskas, un blog sulle peripezie di un laureando italiano in Ungheria. A questi vorrei aggiungere una mia personale segnalazione. Quella di Quinto Stato, blog appena nato mi pare con piu’ di una velleita’ e gestito da nomi noti della Internet italiana come Carlo Formenti e Stefano Porro. Il blog in questione ha gia’ un direttore responsabile, una registrazione in tribunale e perfino un ufficio stampa. Non male per un blog con tre giorni di vita. A parte questa leggera megalomania il manifesto di presentazione di Quinto Stato e’ per quanto mi riguarda assai interessante. Ne cito una parte con molti auguri:

…siamo convinti che ampi strati di professionisti, manager, imprenditori piccole e medie imprese e start up non siano disposti a farsi espropriare il loro patrimonio di idee, creatività , conoscenze, progetti dai colossi della vecchia e nuova economia e dai loro rappresentanti politici. Una convinzione che ci sembra trovi conforto in esperienze come quella di Imprenditori liberal, e che ci induce a scommettere sulla necessità -possibilità  di dare voce a un blocco sociale, ampio e trasversale, che veda schierati fianco a fianco lavoratori, professionisti e imprese, per rilanciare il sogno di un’economia in cui competizione e solidarietà  non si escludano a vicenda.

Un commento a “”

  1. Stefano Porro dice:

    Caro Massimo,

    grazie mille per la tua recensione, segnalatemi da Gianluca Neri. In effetti ci aspettiamo molto da Quinto Stato, e per questo la tua definizione di "velleitari" ci calza a pennello.

    Poi mi spiegherai come diavolo hai fatto a trovarci, visto che siamo ancora "work in progress" e di progress ce nìè ancora tanto da fare :-)))

    Un caro saluto

    Stefano Porro