21
Nov

BLOG e POESIA

Sono rimasto colpito come credo altri dal blog di Arsenio Bravuomo. Il nome gia’ vale un applauso. Un blog in forma poetica diretto e coinvolgente. L’ho messo nei miei bookmark.

solo dire grazie.

son nato povero

non poverissimo

son un artista

non artistissimo

non è che son povero quindi son artista

non è che son artista quindi son povero

è che son povero

per adesso

e con la voglia che ho io di far i soldi

mi sa lo resterò per un bel pezzo

5 commenti a “”

  1. carlo dice:

    Ho dato una guardata, e non vorrei essere cinico, ma se io non avessi i soldi per mangiare non mi farei un abbonamento a Fastweb. Forse nemmeno un computer. Forse sono cinico, boh.

  2. massimo mantellini dice:

    ho pensato la stessa cosa….ma in ogni caso anche i raccontini di bravuomo mi paiono carini….

  3. Giulio, ovvero Zu dice:

    Non so. L'unica volta che ho fatto veramente la fame ero in Inghilterra con un mio amico e ricordo che del miserrimo budget quotidiano non rinunciavamo comunque a riservare un pound per acquistare un numero dei Freak Brothers di Gilbert Shelton.

  4. arsenio dice:

    be', ecco, ho sempre pensato d'esser uno fortunato, dopotutto, nella vita, è solo che ho scoperto di colpo di essere rimasto a secco sul conto in banca, e non c'è più nessuno che mi para il culo adesso ed è stato questo realizzare la fragilità  delle situazioni, che uno pensa di essere un po' felice, e poi magari una tegola ti cade sulla testa… non so, volevo solo dire che la prossima volta sarò più preparato, a ricevere la tegola. volevo solo dire che questa piccola crisi mi ha fatto diventare un po' più grande, mio malgrado. ma questa è la solita vecchia storia. bella scoperta, direte voi. almeno adesso lo so.

    state bene

  5. strelnik dice:

    La filosofia arriva al tramonto – credo l'abbia detto Hegel, quella merda…

    Penso volesse dire che si può pensare a meditare e riflettere sulla propria esistenza e su quelle degli altri solo una volta esauditi i bisogni materiali.

    La filosofia, anche l'arte e lo scrivere e il leggere iniziano a stomaco pieno, quando non si sentono i crampi della fame.

    Ora: l'Arsenio è un GRANDE perchè prima son importanti altre cose, poi a n c h e il mangiare.

    C'è chi senza scrivere e senza leggere non può stare biologicamente.

    Per il Bravuomo scrittore è così: e che Hegel si vada a nascondere, se può.