11
Nov

SOCCI a LASETTE

Stasera’ mi tocchera’ guardare Wittgenstein a “8 e mezzo” (Luca mi chiama Manteblog e io lo chiamo Wittgenstein tie’). Prendo un antispastico per tollerare il direttore, chiudo in camera mia figlia che vorra’ vedere “la mummia”, isolo mia moglie (incinta) in un’ala separata di casa, che a vedere Ferrara teme per la sua gravidanza e accendo la TV. L’unica TV di casa mia. Oppure lo registro che forse e’ meglio.

5 commenti a “”

  1. Luca Sofri dice:

    Tranquillo, se ti incontro per strada non ti chiamo "manteblog" (certo che ti riconosco, sei quello nella fotina in alto). Ma così come si dice "oggi repubblica scrive che", non mi sembra tanto strano usare il nome che tu hai dato al tuo weblog come soggetto ospitante delle cose che scrivi. E poi fa meno salottino. Ciao, L.

  2. Luca dice:

    Socci a mio avviso si e' un arrimpicato sugli specchi…ma l'audience della prima puntata come e' andato? mi dicono molto male.

    morale della favola: quante puntate durera'? si accettano scommesse ;)

    ciao

  3. emmebi dice:

    mhhh..! Temo che la fotina in alto sia quella del grande Franco Lucentini, o mi sbaglio.

  4. massimo mantellini dice:

    la fotina cambia……ogni tanto…. e comunque quello a cui alludeva Luca era una Lei…quindi non potevo essere io…:)

  5. Luca Sofri dice:

    La stima che circola sulla mia intelligenza mi commuove sempre. Ciao, L.