09
Nov

CHIEDERE SCUSA?

Il Social Forum a Firenze e’ finito bene e tutti sono contenti. Lo sono anch’io. Il presidente della Regione Toscana Claudio Martini, primo proponente della manifestazione fiorentina tira un sospiro di sollievo e dichiara che “Ora qualcuno dovrebbe chiedere scusa”. Martini sbaglia. L’idea di proporre Firenze come sede dell’incontro era e resta una idea demenziale. E l’unico a dover chiedere scusa dovrebbe essere Martini stesso per averla avuta. Firenze come Porto Alegre? Suvvia. A quando Venezia come Quarto Oggiaro?

3 commenti a “”

  1. marco dice:

    che significa "città  d'arte"? Solo pietre patinate dai secoli? O forse un'estrema, rarefatta quasi perduta capacità  di vivere il presente? Certo, bisogna che chiudano i bottegai perchè per tre giorni l'utopia si possa manifestare! Martini non è stato bravo: è stato vivo.

  2. Carlo dice:

    Io sono fiorentino ed è stata la prima volta che ho visto *vivere* la mia città . Niente sciami di turisti mordi e fuggi, le brutture del centro storico oscurate, gente che camminava dove solitamente sfrecciano macchine a gran velocità .

    Sarò giovane, ma io una Firenze così non l'avevo mai vissuta. Tutti questi discorsi sulla bellezza di Firenze, sui monumenti, sembrano luoghi comuni di chi a Firenze non c'è mai stato.

    Il centro storico è ridotto ad un'immensa boutique, non credo che se avessero sfasciato qualche vetrina (perché i monumenti non li toccano nemmeno i black block) ci avrebbe rimesso Firenze, tutt'alpiù qualche società  con sede a New York e i soldi in svizzera.

    Io non voglio vivere in un cimitero monumentale!

  3. Leonardo Piperno dice:

    Confermo,

    sono di Firenze e non c'e' stato un problema che fosse uno,la citta' quando i negozi sono chiusi (tipo domenica mattina) e' stupenda,e stupenda e' stata durante il social-forum.

    Non posso dire altrettanto di quando (tutti i giorni sabato compreso) sembra un club-mediterranee per giapponesi e americani.