03
Ago

ELETTROSMOG: AVANTI TUTTA

Il governo italiano si schiera chiaramente sul problema elettrosmog che tanto preoccupa le compagnie telefoniche interessate all’UMTS. Sara’ piu’ semplice in futuro installare antenne nei centri abitati (per quelle di potenza inferiore ai 20 watt non sara’ piu’ necessaria alcuna concessione comunale) e molte delle competenze in materia sono state di fatto tolte ai Comuni e alle Regioni. Ci attendono 40.000 nuove antenne (ogni operatore chiaramente mettera’ le sue) e un livello di inquinamento elettromagnetico in drammatico aumento? Pare di si’: non e’ chiaro se tale provvedimento aiutera’ o meno gli operatori della telefonia che da tempo chiedono garanzie di operabilita’ dopo aver pagato fior di miliardi per le loro licenze. Non e’ chiaro nemmeno se le proteste di Verdi, organizzazioni ambientaliste e autorita’ regionali creranno una nuova rete di ricorsi al TAR e ulteriori blocchi. L’unica cosa chiara e’ che il Governo oggi ci dice che per lui, l’elettrosmog non e’ un problema.

Un commento a “”

  1. Massimo dice:

    l' UMTS sarà  il più grande flop della storia per le Telecom…

    … e il più grande affare della storia per le farmaceutiche.

    purtroppo.