12
Lug

SUPERORGASMO : MANUALE d’USO (V.M.18 anni)


Courbet, L’origine del mondo

Oggi in maniera fortuita sono entrato in possesso per alcune ore del numero di GQ di maggio 2002. Sono cosi’ riuscito a trascrivermi su un foglietto una parte della indimenticabile pagina 300:

“…..per raggiungere il superorgasmo si dovrebbe soltanto riuscire a stimolare contemporaneamente tutti i i punti sensibili dell’organo sessuale femminile. Sono almeno 6: il clitoride, il muscolo pubo-coccigeo, il punto G, il punto A, la cervice e il “cul de sac” situato alla fine del canale vaginale. Qualche aiuto puo’ servire: i punti A e G possono essere individuati con il polpasterllo dell’indice piegato ad uncino verso l’alto. Il G dovrebbe trovarsi nel tratto iniziale del canale vaginale sulla parete superiore e presentarsi al tatto come una escrescenza rugosa che, in fase di eccitazione, raggiunge a stento le dimensioni di una moneta. Il punto A ha lo stesso aspetto ma lo trovate un po’ piu’ spostato verso la vagina……”

Un commento a “”

  1. Capt. Nemo dice:

    Niente paura….tra qualche tempo ci daranno mani con 26 dita!!….certo avremo anche bisogno di laser di puntamento, collimatori neuronici e un computer per calcolare il giusto grado di pressione e di movimento……oh, povere donne!